20110420-195437.jpg

SEGRETERIE REGIONALI

Al​Presidente della Regione
​On.le Raffaele Lombardo
​Palazzo D’Orleans

All’​Assessore Risorse Agricole e Alimentari
​Dott. Elio D’Antrassi

All’​Assessore al Territorio e Ambiente
​Dott. Gianmaria Sparma

All’​Assessore all’Economia
​Dott. Gaetano Armao

Al​Presidente della Commmissione
​Bilancio A.R.S.
​On.le Riccardo Savona

e p.c. Al ​Presidente dell’A.R.S.
​On.le Francesco Cascio

e p.c. Ai​Capigruppo dei Partiti Politici
​presenti all’A.R.S.

e p.c. Al​Sig. Questore di Palermo
​Dott. Nicola Zito

Oggetto: Vertenza Forestali

L’incontro tra Governo e Sindacati Confederali di categoria,in programma per oggi pomeriggio e intercorso con gli Assessori D’Antrassi e Sparma, ed alla presenza dei Dirigenti Generali del Dipartimento Azienda Foreste e Corpo Forestale, che avrebbe dovuto definire il percorso del confronto già iniziato il 9 marzo u.s., con il Presidente Lombardo, dopo aver avuto comunicato che allo stato attuale non esistono margini per il rispetto integrale dell’accordo del 14 maggio 2009, e anche per il provvedimento legislativo in materie di riordino forestale; le Segreterie Regionali di FLAI, FAI e UILA hanno ritenuto conseguenziale abbandonare il tavolo e decidere le iniziative di lotta da assumere.

FAI, FLAI e UILA reputano capzioso e offensivo il comportamento del Governo di affrontare questioni vitali per l’economia e il territorio isolano, con il metodo delle promesse enunciate e dei diritti sistematicamente disconosciuti.
Le Segreterie, unitariamente, evidenziano il tasso di esasperazione e di intollerabilità raggiunto dai lavoratori, stanchi di essere presi in giro e lesi da anni nell’ aspettativa di traguardare il diritto a migliori tutele occupazionali e professionali.
In presenza di uno scenario così desolante e prevaricatorio, le scriventi interpretando il malessere dei lavoratori, hanno deliberato di mettere in campo diverse iniziative di lotta, in esse incluso lo sciopero generale della categoria proclamato ad oltranza a far data 29 aprile p.v. con inizio alle ore 09.30 innanzi la Presidenza della Regione.
Lo sciopero verrà preceduto da iniziative provinciali, ove da parte dell’Amministrazione si dovesse dar corso a ipotesi di sospensione o licenziamenti dei lavoratori in atto occupati ovvero di ritardo in ordine agli avviamenti.
Contestualmente preannunciano per giorno 28 aprile p.v. una conferenza stampa sulle ragioni della vertenza; e per la stessa data chiedono sin da adesso di essere ricevuti da tutti i Gruppi Parlamentari presenti all’A.R.S. e dal Presidente della Commissione Bilancio.
Auspicano che nell’azione di Governo alla superficialità e disimpegno; subentrino il senso di responsabilità e la capacità di ritrovare il valore dell’onorabilità nel saper rispettare gli impegni assunti e sbandierati; ed ahimè, come ormai è copione, vanificati.

Palermo, 20 Aprile 2011

admin

Comments are closed.