“Ancora una volta gli alimentaristi rinnovano il CCNL rispettando la salvaguardia del

potere d’acquisto dei salari e dei diritti e tutele dei lavoratori, e lo fanno in modo

assolutamente pulito e senza scambi impropri”. Lo dichiara Stefania Crogi, Segretario

Generale Flai Cgil, a seguito del rinnovo del CCNL dell’Industria Alimentare.

“Il rinnovo si aggancia alla scadenza naturale del contratto in essere, senza un solo

giorno di vacanza contrattuale e porta un aumento salariale di 126 euro. L’aumento

verra’ erogato in tranche che porteranno ai lavoratori lo stesso montante retributivo del

triennio precedente. Inoltre, vogliamo porre in evidenza che sono state respinte le

controproposte di Federalimentare poste sul tavolo in merito a: carenza dei primi tre

giorni di malattia; modifiche alla normativa sugli appalti; cancellazione degli scatti di

anzianità; salario di ingresso per i nuovi assunti; deroghe a livello aziendale. Abbiamo

saputo rimettere al centro la nostra Piattaforma, misurandoci su di essa. Abbiamo

migliorato la parte relativa ai diritti e tutele delle donne e dei lavoratori immigrati. Un

lavoro fatto unitariamente e con il pieno coinvolgimento della delegazione trattante.

Ora l’accordo verra’ sottoposto alla valutazione dei lavoratori, secondo le regole

democratiche che Fai, Flai e Uila si sono date. Questo risultato – conclude Stefania

Crogi – e’ la dimostrazione del senso di responsabilità dei delegati e delle strutture”.

Roma 27 ottobre 2012

CCNL AGROINDUSTRIA SINTESI 2012-10-29 circ. unit.

VERBALE CCNL AGROINDUSTRIA 2012 2015 | 2012-10-29

admin

Comments are closed.