LETTERA AL PRESIDENTE DELLA REGIONE

Presidente della Regione
On. Rosario Crocetta

Ai forestali Siciliani è stato tagliato un terzo del loro salario.Al Presidente Crocetta diciamo fa bene a tagliare i costi della politica e le spese inutili della regione, ci associamo alla battaglia alla illegalità ed al malaffare, fa bene a dire che non farà macelleria sociale ed apprezziamo tutte le volte che ha difeso i lavoratori forestali ed il loro lavoro, ma il Presidente deve sapere che i forestali siciliani stanno perdendo un terzo del salario rispetto all’anno scorso.
Ci chiediamo se questa non è macelleria sociale?
Questa situazione sta mettendo in ginocchio non solo i forestali e le loro famiglie, ma interi comuni della Sicilia dove un pezzo importante dell’economia è rappresentata dal lavoro forestale.
Per il futuro chiediamo il riordino del settore, legato ad una maggiore stabilità del lavoro, maggiori certezze per i lavoratori, ridando dignità ad una categoria di tanti considerata spesa inutile.

L’emergenza legata alla crisi ed alla impossibilità di ricercare altre attività di lavoro, ci impone di chiedere al Presidente di intervenire nell’immediato per limitare il danno che stanno subendo i forestali nell’anno 2012.
Vogliamo solo sottolineare cosa significa per un lavoratore stagionale che effettua solo 4 mesi di lavoro, perdere un terzo del salario, di contributi nonché di indennità di disoccupazione come sostegno al reddito.
Facciamo appello alla sua sensibilità verso le problematiche del lavoro e soprattutto e dei più deboli, non possiamo permettere che l’anno 2012 che ricorderemo per la sua elezione a Presidente, non sia pure ricordato per l’anno nero dei forestali che rischiano il collasso.

Chiediamo che i lavoratori forestali possano continuare l’attività lavorativa fino al 31 dicembre 2012, al fine di limitare i danni.

Pioppo 06 dicembre 2012

LE LAVORATRTICI ED I LAVORATORI FORESTALI DI PIOPPO

admin

Comments are closed.